INCLUSIONE

La progettualità didattica orientata all’inclusione comporta l’adozione di strategie e metodologie favorenti, quali l’apprendimento cooperativo, il lavoro di gruppo e/o a coppie, il tutoring, l’apprendimento per scoperta, la suddivisione del tempo in tempi, l’utilizzo di mediatori didattici, di ausili informatici, di software e sussidi particolari.
Durante le attività didattiche vengono utilizzati, in modo graduale e progressivo, più codici di comunicazione che facilitano la didattica e la rendono flessibile alle esigenze individuali, per accrescere l’efficacia del processo di insegnamento-apprendimento.
Vengono condivise linee comuni pedagogiche e di condotta tra insegnanti di sostegno e curricolari nella gestione della classe.  Viene il più possibile “agganciato” il lavoro dell’alunno a quello del gruppo classe.
 
Protocollo per l’inclusione:
 Conoscenza degli alunni sotto il profilo biopsichico, socio-relazionale e cognitivo e familiare;
 Raccolta di tutte le informazioni attraverso un’attenta e sistematica osservazione dei soggetti, con rielaborazione e analisi dei dati;
 Gestione equilibrata delle risorse
 Individuazione delle aree di maggiore potenzialità, sulle quali risulta impostato lo sviluppo della formazione e la promozione degli alunni  (tenendo conto delle indicazioni emerse dai documenti degli operatori sanitari, e dai colloqui con le famiglie);
 Programmazione degli interventi educativi predisponendo obiettivi, metodologie e strategie didattiche individualizzate e integrate nel percorso didattico ed educativo della classe di appartenenza.

PAI 2017-18 delibera del collegio docenti 27-06-2917

 STRUMENTI UTILI PER L’ATTUAZIONE  PROGETTO / PROTOCOLLO

RECUPERO

ATTIVITA’ - AGGIORNAMENTO – FORMAZIONE

2017-2018

CERTIFICAZIONE RILASCIATA ALL’ISTITUTO AL TERMINE DEL PERCORSO FORMATIVO SUI DSAcertificazione-scuola-1

2016-2017

Materiale approfondimento a cura del gruppo inclusione  —>>> le novità della legge -107